Nonostante tutto, la Dakar 2021 si sta svolgendo regolarmente (dal 2 al 15 gennaio) e nonostante tutto alla Dakar di quest’anno c’è ancora il biker giavenese Cesare Zacchetti.

In sella alla sua Ktm 450 tabUi, Zacchetti, classe 1969, titolare del negozio di abbigliamento Tob in via Maria Ausiliatrice, tenterà di migliorare il 73esimo posto conquistato lo scorso anno (su 150 motociclisti presenti).

Per il giavenese si tratta della terza partecipazione a quella che è forse la gara per veicoli più leggendaria (e più tosta) del mondo.

Nel 2015, in Sud America, Cesare si era dovuto ritirare, perché la sua moto aveva preso fuoco, lasciandolo con l’amaro in bocca alle pendici delle Ande.

Lo scorso anno, invece, la cornice del deserto saudita gli ha portato più fortuna. Anche la gara del 2021 si sta svolgendo in Arabia Saudita, con partenza da e arrivo a Gedda, città portuale affacciata sul Mar Rosso: circa ottomila chilometri da percorrere fra dune tanto affascinanti quanto pericolose.

La Dakar è l’erede diretta della Parigi- Dakar che si è svolta per 30 anni, dal 1979 al 2009, fra la capitale francese e il Senegal. In seguito, a causa delle crescenti tensioni in terra africana, per dieci anni si è trasferita in Sud America, dove è rimasta fino al 2019.

Servizio su La Valsusa del 7 gennaio.

Alberto Tessa

© Riproduzione riservata