È reduce dal successo di domenica 4 marzo, quando ha vinto nel collegio uninominale delle Valli Susa e Sangone, guadagnandosi un biglietto per Montecitorio, ma la neodeputata Daniela Ruffino, già sindaco di Giaveno (dal 2004 al 2014) e attuale vicepresidente del Consiglio regionale (sebbene dimissionaria, vista l’incompatibilità con la nuova carica conquistata), non intende fermarsi e, anzi, rilancia: “Credo di avere l’esperienza e la concretezza necessarie per guidare il Piemonte, pertanto avanzo già fin d’ora la mia candidatura alle elezioni regionali del 2019. In Regione, in questi quattro anni, come vicepresidente del Consiglio, credo di avere fatto molto. Ho lavorato con la gente e per la gente, come è nel mio stile. In tutti questi anni di lavoro, sono uscita dal “Palazzo”, perché credo che si impari ad amministrare stando fuori da esso, ascoltando i sindaci e i cittadini e questo gli elettori lo hanno capito e approvato. E credo che lo approveranno ancora”. L’intervista completa a Daniela Ruffino può essere letta su La Valsusa in edicola da giovedì 8 marzo.

Alberto Tessa 

© Riproduzione riservata