La biblioteca vivente o human library è arrivata anche ad Alpignano e domenica 11 novembre, la biblioteca di Alpignano sperimenterà questo progetto dal sapore internazionale. Che cos’è la biblioteca vivente? La Human Library è un’organizzazione internazionale nata per fare incontrare persone con diverse esperienze di vita; alcune come “libri viventi”, altre come ascoltatori. I “libri viventi” raccontano episodi legati a pregiudizi e stereotipi ma anche avventure o viaggi fuori dagli schemi, storie di riscatto e altre imprese o esperienze di vita che possano interessare e arricchire chi le ascolta.

La biblioteca vivente funziona come qualsiasi biblioteca: ci sono i “libri viventi” da prendere in prestito, il catalogo dei titoli disponibili, uno spazio per la “lettura”, i bibliotecari ed i lettori. Con un’unica differenza: non ci sono i volumi di carta, ma libri viventi, persone in carne ed ossa da leggere ascoltando. Ogni libro vivente, regolarmente “classificato” ed inserito in un apposito catalogo, ha una storia speciale da raccontare; basta scegliere i titoli preferiti e predisporsi a dieci minuti di semplice ascolto, in un clima caldo e accogliente. Si ripropone così tutto il piacere della lettura insieme a quello di conoscere direttamente i protagonisti di ciascun racconto.

L’evento viene proposto nel week end dedicato alla Festa di San Martino, durante la quale l’amministrazione comunale presenta un cartellone ricco di eventi di promozione culturale e territoriale: dal Salone del libro “Libri in Luce” al Movicentro, alla tradizionale Fiera di San Martino, che quest’anno si trasferisce in Piazza Caduti proprio per animare il centro città e le sue vie, giù fino ai locali della biblioteca.

Ed è proprio alla biblioteca che spetta la sfida più importante, ovvero di riuscire a far attraversare alle persone le vie del centro storico, per partecipare a un’iniziativa che per la prima volta viene proposta alla nostra città.

I libri viventi proposti dalla biblioteca l’11 novembre sono i seguenti: UN PADRE MISSIONARIO, il segreto della felicità: la libertà che ci spinge a uscire dai nostri schemi; UN (EX) ANALFABETA GUINEIANO, Volevo andare a scuola: dai pascoli ai libri; UN RICHIEDENTE ASILO SENEGALESE, Tutto fumo e niente arrosto? Storia di un ragazzo serio; DUE EX OPERAI PHILIPS, Tra una sirena e l’altra: episodi di vita operaia; UNA MAMMA AU.DI.DO, La notte di San Lorenzo: una stella diversamente dotata; ONORANZE FUNEBRI BAUDINO, Speranza, l’ultima a morire; UN VOLONTARIO DELLA CROCE VERDE, Sequestro o soccorso? Gli imprevisti di un intervento; UN GENITORE ADOTTIVO, Famiglia per adozione: le emozioni di un nuovo papà; UN VOLONTARIO ASSOCIAZIONE NAZIONALE ALPINI, E adesso cosa faccio? I racconti di un alpino dopo il terremoto in Emilia; UN PELLEGRINO DI SANTIAGO, La volontà dell’ovest: verso Santiago de Compostela; UN AMICO DI ENRICO RIBOTTA, Il mio amico partigiano: la vera storia del Maiolo; UN’AMICA DELLA FAMIGLIA FENOGLIO, Io e Fenoglio: i miei ventitrè giorni della città di Alba; UN ALLUVIONATO, Sui tetti di Loreo: Polesine 1951.

La biblioteca vivente sarà attiva dalle 14.30 alle 18.30 in via Matteotti 2.

© Riproduzione riservata