“Un gondoliere in Val di Susa”, così il priore amministratore dell’abbazia dei SS. Pietro e Andrea di Novalesa fratel Michael Davide Semeraro ha salutato con affetto don Daniele (Paolo) Mazzucco durante il rito funebre celebrato nella chiesa abbaziale il pomeriggio di martedì 28 dicembre.

Nel giorno in cui si commemoravano i Santi Innocenti, la comunità monastica ha detto addio al confratello don Daniele Mazzucco, scomparso il 23 dicembre all’età di 81 anni. L’intero paese era molto legato a lui che, nel 1973, fu tra i primi a trasferirsi a Novalesa per riportare la vita monastica benedettina nell’antica abbazia di cui per quasi mezzo secolo è stato una delle colonne portanti.

Al funerale, presieduto da fratel Michael Davide Semeraro, hanno presenziato il vicario dell’arcivescovo don Daniele Giglioli e i parroci don Luigi Crepaldi, don Ettore De Faveri e don Gianluca Popolla. Alla cerimonia presenti altresì numerosi monaci e monache, le rappresentanti di Città Metropolitana Carla Gatti e Laura Garavoglia, e dell’amministrazione comunale la sindaca Piera Conca con il suo vice Pierluigi Chiaudano.

Articolo completo su La Valsusa di giovedì 6 gennaio.

Sara Ghiotto

© Riproduzione riservata