La vita intensiva di questo sacerdote benefattore è stata profondamente descritta anche con una doviziosa messe di inserti, lettere e fotografie. È nato così il corposo volume Walter Mori, autore Andrea Gallo, edizione Valenzano, 320 pagine.

L’intuizione del tutto è anteriore alla ricognizione analitica delle parti. Infatti, pur prospettato in capitoli, mantiene una visione unitaria con scambievoli richiami e integrazioni, che sorgono dalle molteplici correlazioni sul piano dell’umanità e della cultura.

All’inizio presenta la famiglia Mori (originaria di Soligo Veneto) e che abitava a Susa: i genitori Giacinto e Maria, Walter (vero nome Waldemaro), la sorella Matilde un angelo di bontà e di mitezza.

Articolo completo su La Valsusa del 10 gennaio.

Paolo Rocca

© Riproduzione riservata