Sono stati segnalati, nelle ultime 24 ore, due distinti casi che riguardano l’avvelenamento di due cani a Giaveno, più precisamente in frazione Sala, nei prati situati sopra via Sant’Ambrogio.

Probabilmente il veleno utilizzato, inserito in dei bocconi di carne, è la cosiddetta lumachina, nome popolare della metaldeide.

Dei due casi è stato avvertito il garante per la tutela degli animali del Comune di Giaveno, il veterinario Mauro Moretta.

Al momento sono in corso i dovuti accertamenti, ma si consiglia di non lasciare i cani liberi durante le passeggiate, bensì di tenerli sempre al guinzaglio, come d’altronde prevede già la legge.

Immagine di repertorio

 

© Riproduzione riservata