Li avevamo lasciati un anno fa tra le tribù dell’Etiopia, li ritroviamo oggi tra i nomadi della Mauritania, là dove il deserto incontra l’oceano.

Sono Ettore Brezzo e la moglie Lina, la coppia di giavenesi amanti della fotografia e dell’Africa, che in ottobre si sono avventurati nel grande Stato, nella parte occidentale del continente nero.

Grande tre volte l’Italia, popolato da appena tre milioni e rotti di abitanti, di cui la metà nella capitale, nella Mauritania sferzata dal vento il Sahara la fa padrone prendendosi ogni giorno un pezzo in più di terra.

Ampio servizio su La Valsusa del 21 novembre.

Anita Zolfini

© Riproduzione riservata