Circa duemila No Tav hanno celebrato il 25 Aprile con una marcia da San Giorio a San Didero per collocare una casetta in legno, simbolo di un nuovo presidio, che sorgerà in un boschetto di proprietà del movimento di fronte al cantiere del nuovo autoporto.

Una manifestazione del tutto pacifica, sotto gli occhi delle forze dell’ordine, che si è snodata lungo la SS 25, rendendo omaggio ai cippi dei partigiani che si trovano lungo la strada.

Servizio sul prossimo numero de La Valsusa in edicola il 29 aprile.

G.B.

© Riproduzione riservata