È Anton Matarazzo, classe 1967, di Sant’Antonino di Susa, l’alpinista morto nella tarda mattinata di oggi, mercoledì 20 marzo, precipitando dalla punta del Monte Muret, spartiacque tra Val di Susa e Valle di Viù, nei pressi del Monte Rocciamelone.

L’uomo, un idraulico molto conosciuto in paese, stava effettuando una traversata con un compagno di scalata, quando, intorno a quota 3000 metri, appena sotto la punta, è precipitato in un canalone per circa 200 metri.

Il suo compagno ha immediatamente chiamato i soccorsi, intorno alle 11.30, ma i tecnici del Soccorso Alpino non hanno potuto far altro che recuperare la salma; recupero che, considerato il forte vento che sta spirando nella zona, si è rivelato molto difficoltoso.

© Riproduzione riservata