BORGONE– venerdì 5 aprile alle 22, il campo sportivo di Borgone ha ospitato un evento al quale hanno partecipato un centinaio di cittadini: è stato inaugurato il novo servizio di elisoccorso del 188 che, per l’occasione, ha fatto una dimostrazione di atterraggio proprio su suolo borgonese.

“Questo è il 127esimo sito di atterraggio in Piemonte individuato dal 118 e, per la Valle di Susa, è strategico e funzionale  poiché è l’unico sito di atterraggio in notturna oltre a quello diurno di Susa. Borgone è inoltre una sorta di baricentro per la Valle, oltre ad essere molto ben fornito anche per la viabilità grazie alle due statali e all’imbocco dell’autostrada a disposizione per situazioni di emergenza” sono le parole di Roberto Vacca, direttore reginale del 118 presente all’inaugurazione di venerdì sera.

Anche il Sindaco Paolo Alpe ha mostrato soddisfazione per questo obiettivo raggiunto: “si tratta di un servizio utile non solo per Borgone ma anche per i paesi limitrofi.

Inoltre i lavori di adattamento che sono stati eseguiti al fine di poter far atterrare l’elicottero sul campo sportivo sono stati pochi e non invasivi, e hanno giovato anche al miglior funzionamento del campo stesso”.

I contatti presi con la Regione Piemonte per iniziare questo progetto risalgono al settembre 2018 scorso, quando, dopo aver saputo che venivano ricercati siti sicuri di atterraggio, Borgone ha proposto alcuni luoghi comunali che reputava adeguati, tra i quali, poi, la Regione ha selezionato il campo sportivo.

Dopo l’atterraggio dimostrativo, i cittadini presenti si sono potuti avvicinare al veicolo e vedere da vicino il suo funzionamento.

Articolo completo su “La Valsusa” dell’11 aprile

Benedetta Gini

© Riproduzione riservata