Una lodevole iniziativa si è sviluppata nel pomeriggio di mercoledì 28 novembre. Presso il Comitato di Susa della CRI, infatti, è stato depositato un carico la cui consistenza è raccontata dagli stessi operatori: Abbiamo ricevuto in donazione, da parte di Federfarma Torino, per tramite della sua FarmaOnlus, ben 2500 bottigliette di acqua, messe a disposizione delle attività che la Croce Rossa Italiana sta svolgendo per assistere i migranti che tentano di raggiungere la Francia attraverso la cosiddetta “Via delle Alpi“.

L’acqua verrà utilizzata presso il SafePoint di Oulx e nelle attività itineranti che si svolgono in frontiera a Claviere.

“La donazione – ci dicono ancora – è stata resa possibile anche grazie alla collaborazione con Acqua Lauretana e rafforza un rapporto di collaborazione avviato lo scorso anno a seguito del grave incendio boschivo che colpì la Valle di Susa e testimonia la vicinanza dei Farmacisti di Torino e provincia per il territorio valsusino e per un fenomeno sociale così complesso e di stretta attualità”.

© Riproduzione riservata