Quest’anno Piazza Arsenio Favro non ospiterà la consueta e tanto amata Festa dei Cappuccini, l’appuntamento estivo della Città di Adelaide caratterizzato da stand enogastronomici, intrattenimento musicale e luna park per ragazzi e bambini.

La festa organizzata dal borgo di Marianna Arcieri si sarebbe dovuta svolgere dal 2 al 13 luglio, ma gli organizzatori hanno annunciato che ci si rivedrà nel 2021. Una scelta dovuta in primis alle restrizioni per la prevenzione della diffusione del coronavirus, che rendono tortuosa l’organizzazione degli eventi, anche quelli all’aperto.

In secondo luogo, vi è la volontà da parte del borgo di sostenere e aiutare l’economia dei commercianti segusini, mai come questo periodo in difficoltà, scegliendo di non entrare in concorrenza con loro durante i giorni dei festeggiamenti. Un gesto di solidarietà accolto con entusiasmo dalla cittadinanza, che ha apprezzato l’attenzione rivolta ai ristoratori del territorio.

“Il comune ci aveva dato il permesso per cucinare e per avere gli stand enogastronomici”, spiega l’organizzatore Sergio Scalzotto. “Tuttavia abbiamo ritenuto fosse meglio rinunciare: in questa fase di ripresa è importante non togliere clienti ai birrifici e ai ristoranti della zona. Inoltre, a causa delle misure anti-covid avremmo dovuto organizzare tutto l’intrattenimento contando i posti a sedere e tenendo conto delle prenotazioni. Tirando le somme, abbiamo deciso di annullare la Festa dei Cappuccini, ma siamo comunque propensi a organizzare qualcosa più avanti, nei prossimi mesi, quando e se le restrizioni si allenteranno. Ci spiace molto anche perché quest’anno sarebbero stati i trent’anni della Festa del borgo. Non ci lasciamo scoraggiare: il prossimo anno faremo qualcosa di ancora più in grande!”.

Ilaria Genovese

Foto di Giancarlo Pirrello

© Riproduzione riservata