Domenica 15 settembre, festa dell’Addolorata, la parrocchia di Sant’Evasio ha riproposto la processione a piedi dalla chiesa parrocchiale al piccolo santuario mariano della Quà, sulla strada del Rocciamelone.

Una trentina di fedeli, passo dopo passo, sono saliti fino lassù, dove alle 15.45 è stata celebrata dal parroco don Ettore De Faveri  la santa messa, accompagnata come sempre (bene) dalla Corale di Sant’Evasio.

Un grazie di cuore agli Aib di Mompantero per  il trasporto della statua della Madonna Addolorata. E grazie soprattutto alle priore, Aurora Piccioni Perino e Marina Bianco Dolino Favro per l’impegno messo nel preparare la festa.

© Riproduzione riservata