Un grande sforzo è stato fatto dall’amministrazione comunale insieme alla Pro Loco per organizzare l’edizione numero 30 della Fiera della Toma di Condove che si svolgerà nelle prossimo weekend del 12 e 13 ottobre, con vari eventi collaterali già cominciati la scorsa settimana.

Ma non solo amministrazione e Pro Loco, perché quest’anno, come sottolinea il sindaco Jacopo Suppo, “abbiamo voluto coinvolgere, oserei dire in maniera più precisa e ficcante, tutte le associazioni del paese”. “Ogni associazione – prosegue il sindaco – farà la sua parte per la riuscita della Fiera”.

La Fiera negli ultimi anni ha voluto dare rilievo ai produttori, che sono i veri protagonisti della manifestazione. “Quello che noi proviamo a fare ogni anno è far sì che ci sia uno spazio sempre maggiore per i produttori locali, ma non solo. Da privilegiare sono i prodotti della terra, che sono legati alle tradizioni. Infatti in piazza I Maggio, con lo spazio dedicato alle eccellenze del territorio, il pubblico potrà assaggiare ed acquistare formaggi, tome e altri prodotti, provenienti anche al di fuori del Piemonte”.

Un esempio su tutti – conclude il sindaco – per capire l’importanza dedicata ai nostri produttori, che può apparire stupido, ma per me importante, è la presenza in fiera dei trattori storici, rappresentativi della storia agricola del nostro territorio”.

Il presidente della Pro Loco, Paolo Montanaro, intende mettere in luce quanto il lavoro dei volontari sia fondamentale per la realizzazione della Fiera: “È un lavoro pesante che interessa parecchie persone. Siamo volontari, ma allo stesso tempo professionisti e ognuno è specializzato nella sua mansione. Qualcuno cucina, altri si preoccupano degli aspetti elettrici, per esempio”.

Ci mettiamo sempre corpo e anima – sottolinea Montanaro – per fare in modo che le cose vadano per il meglio. La Fiera della Toma è diventata quasi, nella percezione comune, la festa del paese, anche se quella patronale è a luglio”.

La Pro Loco vuole dare sempre spazio ai giovani: il logo per i 30 anni della Fiera è stato infatti disegnato da Irene Contu, appena diplomata, membro della Pro Loco Giovani.

Andrea Diatribe

Nell’immagine Montanaro e Suppo durante la conferenza di presentazione della Fiera

© Riproduzione riservata