Uncem, l’Unione Nazionale dei Comuni e degli Enti Montani festeggia con la famiglia e la comunità di Moncenisio la nascita di Aurora.

Nel piccolo Comune, tra i più piccoli d’Italia, torna un fiocco rosa dopo sette anni di attesa.

Grande festa, nonostante la neve e l’emergenza sanitaria, nel paese guidato dal sindaco Mauro Carena, al quale vanno, insieme con la famiglia, gli auguri anche di Uncem.

“Una grande gioia in un momento in cui abbiamo ancor più bisogno di raccontare cose belle”, come afferma Carena. “Anche Uncem si unisce al padre Enrico e alla mamma che ha dato alla luce, all’ospedale di Rivoli, Aurora – affermano i Presidenti nazionale e regionale, Marco Bussone e Lido Riba – È un segno, non certo piccolo, di una comunità viva, di un territorio che non è il margine, di una valle che guarda al futuro. Ci crediamo perché non è l’unico segno in questa direzione. Negli ultimi dieci anni ne abbiamo registrati diversi, nascite dopo tanti anni che i paesi non avevano fiocchi rosa o azzurri, nelle Alpi e negli Appennini. Sono uno stimolo per le Istituzioni, affinché servizi e opportunità vengano garantiti a tutti, anche nelle aree montane, anche nei Comuni più piccoli. Carena lo sa bene e insieme lavoriamo con tutte le forze per rendere vivi i territori. Aurora è una luce”.

© Riproduzione riservata