A scrutini non ancora ultimati, si sta prefigurando ciò che molti giavenesi si aspettavano: il ballottaggio fra il sindaco uscente, Carlo Giacone, e il candidato di “Per Giaveno”, Stefano Tizzani.

In prima posizione c’è al momento Giacone che stacca Tizzani di circa una decina di punti percentuali.

Segue la Lega, con Antonella Grossi, che non ha ripetuto, a livello comunale, l’ottimo risultato raggiunto nelle consultazioni europee e regionali.

Molto distanziati, infine, il Partito Democratico (Marzia Marini) e il Movimento Cinque Stelle (Giampaolo Marangoni) che, se saranno confermati i primi risultati parziali, rischiano seriamente di rimanere fuori dal Consiglio Comunale.

Come 5 anni fa, dunque, si preannuncia ancora una volta il duello Giacone- Tizzani, ma, al contrario del 2014, questa volta sarà il primo cittadino uscente a partire in vantaggio. Il ruolo di ago della bilancia sarà dunque svolto dal partito di Matteo Salvini.

Il secondo turno si terrà domenica 9 giugno e i risultati si sapranno già nei primi minuti del giorno successivo.

I dati ufficiali e i commenti dei rappresentanti dei vari schieramenti in campo su La Valsusa in edicola dal 30 maggio.

© Riproduzione riservata