Non capita molto spesso di vedere camosci in zone abitate, in Val Sangone. Eppure, ieri, un giovane camoscio, forse un po’ troppo vivace, è finito nel giardino di un’abitazione privata di borgata Chiarmetta, a monte di Giaveno, senza più essere in grado di uscirne.

L’inesperto esemplare, in apparente perfetta salute, aveva tuttavia bisogno di essere aiutato a trovare la strada verso casa sua, così i residenti e alcuni volontari della Protezione Civile giavenese l’hanno accompagnato verso la libertà, riconquistata saltellando in direzione dei vicini boschi di montagna.

© Riproduzione riservata