Unite da un filo di lana blu, sulle note della quinta sinfonia di Beethoven, un gruppo di danzatrici e un ballerino di “Arte in Movimento” sono tornati a danzare in pubblico.
Lo hanno fatto oggi, sabato 31 ottobre, allo scoccare delle 15.30, per cinque minuti soli, in piazza San Lorenzo a Giaveno, davanti alla chiesa dei Batù.
Non è una forma di protesta la nostra – precisa la maestra Alessandra Pomata, che ha ideato la coreografia, semplice ma efficace – L’obiettivo è quello di riportare in piazza, pur per così poco e in un momento così difficile,  la bellezza dell’arte e della danza. Quel filo blu ci ricorda che, oggi più che mai, siamo tutti legati. Il nostro settore ha subìto un altro stop, faticoso, come molti altri settori della società. Per questo, il flash mob è terminato con le ballerine che, una dopo l’altra, cadono a terra. Un po’ come nel girotondo“.

Articolo completo sul numero di giovedì 5 novembre

© Riproduzione riservata