Brutta sorpresa al suono della campanella del primo giorno di scuola dopo le vacanze estive, lunedì 10 gennaio, per gli studenti di dieci classi dell’istituto Pascal dislocate nel vicino istituto Pacchiotti.

Aule fredde perché la centrale termica, che serve tutto l’edificio, quindi anche la Casa di Carità Arti e Mestieri e altri uffici, non è partita.

Non è la prima volta che accade: altri episodi simili sono già capitati in passato, come confermano i rappresentanti dei genitori del Consiglio d’Istituto che, comprensibilmente preoccupati, hanno inviato una lettera al sindaco metropolitano Lo Russo (in quanto le scuole Superiori sono di spettanza della Città Metropolitana che, in questo caso, paga l’affitto per le aule alla Fondazione), al presidente della Fondazione Pacchiotti Roattino, alla dirigente scolastica Bosio e all’ assessore all’Istruzione di Giaveno Cataldo.

Servizio su La Valsusa del 13 gennaio.

© Riproduzione riservata