Non vado in pensione, mi rimangono ancora alcuni anni da lavorare”.

A dirlo, anzi a ribadirlo, è la dottoressa Vincenza Calvo, medico di famiglia di Giaveno nonché consigliera comunale.

Di recente è finita all’onore delle cronache per la decisione di lasciare l’incarico alla Sanità che svolgeva dall’inizio del mandato del sindaco Carlo Giacone.

Tralasciando le motivazioni che l’hanno portata a questa scelta, di cui abbiamo già scritto, Calvo, rivolgendosi in particolare ad una parte dei suoi assistiti in preda alla confusione, chiarisce che non lascia la sua professione di medico di famiglia. “Il mio lavoro di dottoressa e l’incarico alla Sanità che avevo in municipio sono due cose diverse e non collegate tra loro. Pertanto ribadisco che i miei pazienti continueranno a trovarmi nello studio medico di piazza San Lorenzo”.

© Riproduzione riservata