E due. Sono infatti già due le volte in cui l’ex Anna Frank toglie le castagne dal fuoco ad altrettante scuole della città.

Niente male, per un edificio che qualcuno aveva persino ipotizzato di abbattere perché ritenuto brutto.

Qualche anno fa gli studenti della primaria Crolle furono infatti trasferiti nell’edificio di Piazza Ruffinatti per tutto il tempo necessario a consolidare la loro scuola.

Da lunedì 14 settembre, invece, hanno trovato casa (almeno fino al prossimo giugno) sei classi dell’Istituto Pascal.

Tirate a lucido e dotate ciascuna della propria lim (lavagna interattiva multimediale), strumento ormai indispensabile, le aule dell’ex Anna Frank hanno suscitato emozioni perlopiù positive fra chi le frequenterà per studiare o per insegnare.

Ampio servizio su La Valsusa del 17 settembre.

Alberto Tessa

© Riproduzione riservata