Da alcuni giorni, su alcune panchine del parco comunale Maria Teresa Marchini di Giaveno, sono comparse alcune targhette.

Portano i nomi di grandi uomini e donne del nostro tempo, difensori della legalità, a volte fino al sacrificio della vita.

Sono Giovanni Falcone, Rocco Chinnici, Emanuela Loi, don Ciotti, Nino Di Matteo, Roberto Di Bella, Piera Aiello, Margherita Asta, Alberto Dalla Chiesa, Hanna Arendt, don Pino Puglisi, Peppino Impastato, Vera Vigevani, Antonio Gramsci.

Compongono il cosiddetto “Giardino della Legalità”, un progetto che ha coinvolto gli allievi di tutte le terze medie della scuola Gonin durante l’anno scolastico ormai agli sgoccioli.

Articolo completo su La Valsusa del 30 maggio.

Anita Zolfini

© Riproduzione riservata