L’hub “Com-unità di valori”, promosso dalla Fondazione Pacchiotti con attività presso lo storico Istituto e sul territorio, continua il suo percorso di consolidamento. Mentre prosegue a pieno regime l’incubatore di progetti editoriali e storytelling territoriale realizzato in sinergia con Echos Group, in questi giorni è operativo un altro dei suoi pilastri: il laboratorio educativo sperimentale “Coltivare Valori”, realizzato in cooperazione con l’associazione di promozione sociale “Germogli”.

Come recita il claim, con l’attenzione rivolta a diversamente abili e soggetti svantaggiati: “ L’agricoltura sociale come ambito d’integrazione nel segno della sostenibilità”. 

Su quest’obiettivo da subito ha cercato di fare rete sul territorio valsangonese: il terreno ricavato a lato nel campo di calcio, nei pressi delle aree già un tempo dedicate a simili iniziative, è stato messo a disposizione degli ospiti della comunità Colibrì di Sangano e dei frequentatori del Centro Diurno CreAbile di Giaveno, entrambi gestiti dalla cooperativa Codess Sociale.

Articolo completo su La Valsusa del 20 maggio.

Marco Margrita

© Riproduzione riservata