Gli incentivi statali stanno dando un forte impulso al mercato delle auto nuove, con offerte particolarmente ghiotte per quanto riguarda i modelli ibridi e per quelli completamente elettrici.

Secondo numerosi esperti, il futuro (prossimo) dell’auto sarà di sicuro elettrico.

Per favorire lo sviluppo di questo settore, è però necessario installare le colonnine di ricarica rapida, in modo che i possessori di queste auto possano trovare un’alternativa più veloce alla ricarica (lenta) a casa.

Nelle vicinanze, Avigliana e Sant’Ambrogio hanno fatto da apripista, mentre a Coazze due colonnine sono già bell’e pronte, ma non sono ancora entrate in funzione, a causa di ritardi legati alla pandemia in corso.

E Giaveno, con i suoi quasi 17mila abitanti e il suo vasto territorio, che fa? Al momento di colonnine non c’è nemmeno l’ombra, “Ma ci stiamo lavorando — dice il consigliere di maggioranza Luca Versino — L’Amministrazione comunale ha preso contatti con Enel X, la quale sta facendo una mappatura di tutto il territorio nazionale e sta procedendo all’installazione delle colonnine di ricarica”.

Servizio su La Valsusa del 3 settembre.

Alberto Tessa

Nella foto le colonnine elettriche posizionate a Coazze.

© Riproduzione riservata