È stata una splendida lezione di giornalismo, giornalismo di guerra, quella tenuta, nella mattinata di lunedì 21 maggio, al cinema San Lorenzo, dall’inviato de La Stampa Domenico Quirico, profondo conoscitore dei peggiori massacri contemporanei: Libia, Siria e, prima ancora, Mozambico, Somalia, Ruanda. L’incontro è stato organizzato dall’Istituto Pascal di Giaveno, in collaborazione con l’associazione culturale “Grappolo di Libri” di Acqui Terme e ha preso spunto dall’ultimo libro pubblicato da Quirico: “Succede ad Aleppo” che non è solo una cronaca narrante la distruzione di una città millenaria, ma è pure un viaggio quasi filosofico all’interno delle menti di uomini, donne e bambini trasfigurati dall’aver vissuto più di sei anni di guerra e aver visto almeno mezzo milione di morti ammazzati. Articolo completo su La Valsusa del 24 maggio.

Alberto Tessa

© Riproduzione riservata