Un grande cuore sempre aperto, è quello di tutti coloro che da tanti anni accolgono ed hanno accolto, seguito e sostenuto l’accoglienza dei bambini di Chernobyl. I bambini nati e cresciuti nelle zone della Bielorussia interessate dal disastro nucleare della centrale dell’aprile 1986. Tanti i cuori per Progetto Chernobyl, l’associazione che a Giaveno e in Val Sangone ha ospitato per soggiorni di un mese e mezzo, oltre 350 bambini con un’età compresa fra i 7 ed i 10 anni, per dare loro la possibilità di trascorrere un periodo in un ambiente non contaminato e con un’alimentazione sana.

Sabato 21 settembre, le associazioni Fuori di Clown e IXXP Insieme per Ponte Pietra organizzano “Aperichernobyl, Secunda Edisiun”, un aperitivo presso lo Yoghy Bar di borgata Ponte Pietra, con donazione di una quota al Progetto Chernobyl.

Un’occasione per condividere solidarietà e mettersi in gioco. Per informazioni e prenotazioni: Floriana 333.9096693 – clown Sangria 333.9944313 – Paola 339.2495727.

 

© Riproduzione riservata