Rivoli, Casa del Conte Verde
Appuntamenti

Giornate FAI per le scuole a Rivoli con la Delegazione Valle di Susa

Tornano questa settimana le “Giornate FAI per le scuole”, manifestazione dedicata agli istituti scolastici che il FAI – Fondo per l’Ambiente Italiano organizza da undici anni.

Le Delegazioni di migliaia di volontari della Fondazione apriranno oltre cento luoghi speciali che saranno visitati da studenti iscritti al FAI con la loro classe. Le classi “Amiche FAI” saranno guidate da altri studenti, appositamente formati per l’occasione dai loro insegnanti in collaborazione con il FAI: gli Apprendisti Ciceroni. Migliaia di ragazzi saranno “Ciceroni” per un giorno: accoglieranno ragazzi come loro portandoli alla scoperta di chiese, palazzi, parchi e giardini storici, monumenti e istituzioni del loro territorio, raccontandone la storia, mostrandone i capolavori e i particolari curiosi, e trasmettendo così ai loro pari un valore, che loro per primi hanno scoperto in un’esperienza che non dimenticheranno, che li renderà cittadini più consapevoli e attivi, primi difensori e promotori del patrimonio culturale dell’Italia.

Le Giornate FAI per le scuole si confermano un’esperienza formativa di grande efficacia e soddisfazione per tutti: un progetto di educazione tra pari che insegna e che arricchisce, che trasforma e che ispira per il futuro, che rende protagonisti e che diffonde conoscenza e passione per la conoscenza, da cui scaturisce il desiderio di proteggere quel patrimonio per sempre e per tutti, come è nella missione del FAI.

I beni aperti dalla Delegazione FAI della Valle di Susa

Alla scoperta di Rivoli – Casa del Conte Verde
Tra il XIV e il XV secolo, durante il dominio dei conti sabaudi, Rivoli visse un periodo di grande fortuna. Fino al XV secolo fu sede della corte sabauda prima che la capitale fosse spostata a Torino. Anche se non è dimostrato che Amedeo VI di Savoia, il Conte Verde, abbia avuto un legame reale con l’edificio a lui intitolato, le sue caratteristiche rivelano una committenza illustre e una qualità architettonica che testimonia il concorso di artisti di alto livello. Situata nella parte più antica del centro storico di Rivoli, l’edificio si affaccia sul tratto più stretto di Via F.lli Piol, l’arteria principale e più animata del borgo. La facciata si innalza su tre livelli, sottolineati da due cornici orizzontali che si estendono lungo l’intero prospetto. Al piano terra compare un portico composto da quattro archi a pieno sesto, sostenuti da pilastri coronati da capitelli in cotto. Il piano nobile è caratterizzato dalla presenza di quattro aperture, tutte impreziosite da decorazioni in cotto, le cui diverse figurazioni danno conto di un’inventiva di rara versatilità e di una manualità esecutiva altrettanto notevole. Le tracce di decorazione dipinta venute alla luce anche sui pilastri del loggiato superiore lasciano immaginare la fastosità di questa residenza, che doveva distinguersi nella più severa cortina degli altri edifici di epoca medioevale. La Casa del Conte Verde oggi è adibita a sede museale.
Visite a cura degli Apprendisti Ciceroni del I.I.S.S. Oscar Romero di Rivoli a Casa del Conte Verde, ninfeo, chiesa di Santa Croce e Collegiata Alta.

Per informazioni sui beni aperti e per le prenotazioni delle visite per le Giornate FAI per le scuole consultare il sito internet www.giornatefaiperlescuole.it.

Sara Ghiotto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Visualizza l'informativa privacy. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.