Dallo scorso 2 aprile il personale (12 oo.ss. e due infermiere) della residenza per anziani Villa Elena di Rivoli ha fatto una scelta coraggiosa: rimanere nella struttura giorno e notte, al fianco dei 59 ospiti, per proteggerli e ridurre al minimo il rischio di contagi.
Un esempio virtuoso che ha già sortito gli effetti sperati, tanto che in controtendenza con il dato regionale nella RSA rivolese non si contano al momento positivi.

Servizio su La Valsusa di giovedì 16 aprile

© Riproduzione riservata