Un presidio contro i licenziamenti alla Savio è in programma nella mattinata di giovedì 22 maggio. Lavoratrici e i lavoratori dell’azienda terranno un presidio davani ai cancelli per protestare contro l’avvio della procedura di espulsione di 33 dipendenti.

La Savio è una storica azienda della Valle che produce accessori per serramenti ed ha in corso l’operazionedi di fusione con la Thesan di Avigliana  che porterà  l’organico a 224 lavoratrici e lavoratori.

L’ulteriore taglio delle maestranze avviato dalla Savio andrebbe ad aggiungersi ai 60 licenziamenti disposti dalla Savio a fine 2017 e ai conseguenti 12 licenziamenti in una cooperativa esterna.

Nella foto, l’attuale Segretario Generale della Cgil (allora Segretario Fiom) Maurizio Landini davanti ai cancelli Savio durante la vertenza del 2017

© Riproduzione riservata