Il 28 maggio, un team di artificieri dell’Esercito è intervenuto a Oulx per bonificare una granata d’artiglieria risalente al periodo tra le due guerre del Novecento e rinvenuta lungo gli argini del fiume Dora, durante i lavori di realizzazione del nuovo argine.

Prontamente interessati dalla Prefettura, gli specialisti del 32° Reggimento Genio Guastatori della Brigata Alpina “Taurinense” di stanza a Fossano (Cuneo) sono immediatamente intervenuti mercoledì scorso per la messa in sicurezza e per disinnescare l’ordigno, adottando tutte le necessarie cautele e la massima attenzione anche ai protocolli di contenimento del contagio da Covid-19.

Articolo completo su La Valsusa del 3 giugno.

 

© Riproduzione riservata