BUTTIGLIERA ALTA. Che il suo decimo compleanno sarebbe stato diverso da come se l’era sempre immaginato, Camilla aveva avuto modo di intuirlo già da qualche settimana.

Ciò che però non poteva prevedere era che sua mamma Valentina, pur di vederla sorridere, sarebbe riuscita ad organizzare una festa a sorpresa in suo onore nel bel mezzo di una pandemia mondiale.

Venerdì 24 aprile, alla vigilia della ricorrenza, ho scritto un post sul gruppo Facebook ‘Sei di Ferriera se’, chiedendo a chi ne avesse voglia di affacciarsi dal balcone alle 16 del giorno seguente per cantare tanti auguri a mia figlia – spiega Valentina – ho specificato anche il nostro indirizzo di casa, in modo che ad accogliere l’invito fossero soprattutto i nostri vicini.

Durante la prima settimana di quarantena in molti avevano aderito ai flashmob sui balconi – prosegue – così ho pensato di proporre un’iniziativa simile da dedicare a Camilla.

Aspettava con trepidazione l’arrivo del suo compleanno, tanto che già due mesi fa aveva preparato tutti gli inviti da distribuire ai suoi compagni di classe. E quando a marzo, visto l’evolversi della situazione, le abbiamo anticipato che probabilmente la sua festa sarebbe stata rimandata, era davvero dispiaciuta. Da qui la scelta di fare qualcosa per renderla di nuovo felice, nonostante l’isolamento”.

Un’idea nata per caso, rimbalzata in poche ore sulle bacheche di centinaia di cittadini di Ferriera e non solo.

Matteo legge la sua poesia

In molti hanno risposto al mio appello ed il 25 aprile, all’orario prestabilito, sono usciti sul balcone per festeggiare Camilla. Alcune persone, non potendo partecipare direttamente all’iniziativa perché residenti in Comuni diversi dal nostro, ci hanno inviato messaggi o disegni ed anche il parroco ha realizzato un video per Cami, suonandole tanti auguri alla chitarra – sottolinea Valentina – Sono stati tutti molto carini e disponibili, a partire dalla mia vicina di casa Angela, ex animatrice molto conosciuta in paese ed ora soccorritrice del 118. È scesa in strada armata di microfono e casse e dopo aver cantato “Bella Ciao” per il 75° Anniversario della Liberazione, ha fatto partire il coro per la mia bambina, coinvolgendo così anche quanti non usano i social. Suo figlio Matteo, di seconda elementare, ha poi letto una bellissima poesia sul coronavirus che ha commosso tutti”.

Una manifestazione di solidarietà inaspettata, capace di lasciare sullo sfondo per quasi mezz’ora ogni preoccupazione legata al covid19.

La poesia di Matteo

“È stato un compleanno davvero speciale – ha confessato Camilla alla mamma – tu però sei un po’ matta!”.

Federica Allasia

© Riproduzione riservata