C’erano anche venti sindaci di Valsusa e Valsangone nella platea di tremila primi cittadini, tutti di piccoli comuni italiani, che, lunedì 26 novembre, hanno preso parte all’incontro organizzato da Poste Italiane nella sala congressuale “Nuvola” di Fuksas, a Roma.

Un incontro a cui erano presenti anche il Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, il Ministro dell’Interno Matteo Salvini, il Ministro per la Pubblica Amministrazione, Giulia Bongiorno, e il Vice Ministro dell’Economia, Laura Castelli, e promosso in collaborazione con Anci e Uncem.

Dieci gli impegni che l’amministratore delegato di Poste, Matteo Del Fante, ha presentato, primo fra tutti la garanzia di non chiudere gli uffici postali situati nei Comuni con meno di 5.000 abitanti, che in Italia sono 5.544.

In quelli che non dispongono di un ufficio postale saranno installati sportelli automatici postamat per il prelievo di contanti; già previsti, entro il 2019, a Mompantero, Moncenisio, San Didero, Sauze di Cesana e Valgioie.

Articolo completo su La Valsusa del 29 novembre.

Anita Zolfini

© Riproduzione riservata