Il giro d’ Italia 2018 giunto alla centunesima edizione ha preso il via il 4 maggio da Gerusalemme e si concluderà il 27 maggio; è una edizione alla memoria di Gino Bartali, detto Ginettaccio, ciclista italiano morto nel 2000, vincitore di tre giri d’Italia e di due tour de France che tra 1943 e il 1944, salvò oltre 800 ebrei, trasportando documenti falsi da Assisi a Firenze facendo ogni giorno 185 km in bici. Quest’anno il giro si concluderà a Roma, ma le tappe più importanti, quelle che probabilmente assegneranno la maglia rosa correranno in Valsusa il 25 e il 26 maggio; il 25 maggio i corridori partiranno da Venaria Reale e arriveranno a Bardonecchia scavalcando il colle delle Finestre (cima coppi del giro a 2178 m) ; sabato 26 invece i “girini” attraverseranno tutta la valle partendo da Susa e passando da Bussoleno, Borgone, Condove per poi raggiungere Cervinia! E’ prevista una partecipazione straordinaria di tifosi lungo tutto il tragitto e sicuramente la gente vorrà dare un grandissimo supporto ai corridori del giro. A Susa la mattina ci sarà una grandissima festa in piazza d’ Armi con migliaia di persone. “Noi, da parte nostra – dicono i ragazzi del Progetto Masnà – proveremo a scattare delle foto al passaggio dei corridori a Condove. Comunque vada, chiunque vinca, sarà comunque un grande evento”.

(MasnàNews – Condove)

© Riproduzione riservata