Tra i volontari e i privati che durante questa emergenza si stanno rendendo protagonisti di belle iniziative ci sono anche Siaka Timite, Lancei Traore e Bayon Magassa.

Nel 2016 sono arrivati in Val di Susa dall’Africa, come richiedenti asilo. Avevano bisogno di aiuto e Sant’Antonino li ha accolti, fornendo loro la possibilità di diventare parte di una comunità in cui sono oggi perfettamente integrati.

I tre ragazzi non l’hanno mai dimenticato e questa mattina si sono presentati in Comune con un carrello colmo di generi alimentari da distribuire alle persone più in difficoltà.

Un gesto di riconoscenza rivolto al paese intero, a dimostrazione del fatto che la solidarietà non ha confini.

© Riproduzione riservata