Protagonisti del racconto sono tre normalissime persone di Bardonecchia, di quelle che si vedono in giro abitualmente e che si frequentano per svariati motivi.

I loro nomi sono Alessandra, Giovanna e Francesco detti anche “ i tre moschettieri” come li hanno battezzati nelle corsie dell’ospedale che ormai frequentano abitualmente.

Francesco, lo scorso anno, scopre improvvisamente di avere una grave insufficienza renale che lo costringe alla schiavitù della dialisi.

Essendo giovane, forte ed in piena attività lavorativa, potete capire lo sconvolgimento della sua vita e di quella della sua famiglia, ma come nelle favole più belle, nel giorno del suo compleanno, si presenta a lui una fatina di nome Giovanna, sua lontana parente ma soprattutto sua madrina di battesimo, offrendosi di donargli un rene.

Francesco, dopo l’iniziale commozione e comprensibile sconcerto, valuta la situazione e, a malincuore, rifiuta la generosa offerta considerandola troppo pericolosa per la potenziale donatrice, ma…

Articolo completo su La Valsusa del 4 novembre.

Angela Erta

© Riproduzione riservata