S.Antonino– sabato 13 luglio alle 10 un pezzo di storia Valsusina ha lasciato il paese.

Il carro di Giovanni Coletto ha sfilato per l’ultima volta da via Torino 180 per recarsi definitivamente nel museo etnografico “‘L Rubat” di Piscina.

“Giuanin Bel” era arrivato a S.Antonino da Rubiana agli inizi del 1900 e aveva aperto una bottega che, oltre alle scarpe, vendeva un po’ di tutto.

Col passare degli anni, poi, zoccoli e scarponi erano diventati la specialità di Giovanni che, oltre al negozio in via Torino decise di ingrandire la propria attività acquistando un carro che lo accompagnasse nelle lunghe giornate di mercati Valsusini.

“Il carro venne usato fino al 1930 quando, mio papà Raimondo, decise di comprare un camion che potesse rendere i frequenti viaggi per la Valle più agevoli, sicuri e veloci” sono i ricordi di Gian Carla Coletto.

Articolo completo su “La Valsusa” del 18 luglio

Benedetta Gini

© Riproduzione riservata