Il Castello di Bruzolo è la storia di copertina della rivista “Passaggi e Sconfini”, edita da Il Graffio di Borgone.

All’interno del numero appena uscito è presente un servizio sul’edificio, celebre per la firma del Trattato del 1610. Acquisito dal Ministero dei Beni Culturali, oggetto di un progetto di restauro, Il Castello “è stato teatro di molteplici vicende, dalla dinastia medievale dei Bertrandi potenti e prepotenti, a quella dei Grosso banchieri chieresi alla Corte di Francia e infine abitazione del Senatore Marconcini”.

Andrea Bonelli ripercorre la storia secolare dell’edificio mentre i funzionari della Soprintendenza Cristina Lucca e Valeria Moratti informano sui “primi interventi pubblici: dall’acquisizione al recupero”.

Nell’intervista rilasciata al direttore della rivista Valter Giuiano, la Soprintendente Luisa Papotti dà notizia del i finanziamento per sei milioni di euro, destinati ai restauri per farne un museo e centro culturale oltre che luogo per forme di turismo slow.

Corredano gli articoli inedite immagini di Claudio Allais, effettuate con il drone, fotografie di Paolo Robino, Mario Regis e di Carlo Ravetto (scattate alcuni anni or sono).

Proprio a Carlo, amico e collaboratore de La Valsusa, Valter Giuliano dedica un post su Facebook: “Nonostante l’emergenza, stiamo arrivando… L’approfondimento sul futuro del castello di Bruzolo mi dà l’occasione di ospitare le foto di Carlo Ravetto che ci ha lasciati un anno fa, il 13 di giugno. Un omaggio a un compaesano e a uno stimato amico. Gli voglio dedicare questo numero…”.

© Riproduzione riservata