Il castello di Villar Dora aprirà le porte al pubblico domenica 14 ottobre dalle ore 10 alle ore 18, in occasione delle giornate FAI d’autunno.

L’evento, promosso dal Gruppo Giovani Valle di Susa del Fondo Ambiente Italiano, in collaborazione con la famiglia Antonielli d’Oulx e con il patrocinio del comune di Villar Dora, costituirà un’occasione per conoscere da vicino l’antica residenza nobiliare collocata nel centro del paese.

Il castello sorge su una collina rocciosa, dove nel XIX secolo furono rinvenuti reperti d’epoca romana. La costruzione detta “Castrum”, costituita da alcuni torrioni collegati da una cinta muraria, risulta già menzionata in un documento del 1287.

Nel medioevo la struttura si ingrandì progressivamente, fino ad assumere l’aspetto attuale intorno al XV secolo. La sua posizione strategica, a guardia delle vie di transito della Valle di Susa, lo ha da sempre reso un punto fondamentale dell’antica rete di percorsi che collegavano la penisola italiana alle regioni transalpine.

Agli iscritti FAI sarà riservata l’opportunità di accedere ad alcune sale del castello con visite accompagnate eccezionalmente dai proprietari alle ore 10.30 e alle ore 15. Il Fondo Ambiente Italiano sarà a disposizione con uno stand nel palazzo municipale per informazioni e per iscrizioni alla Fondazione.

Lorenzo Rossetti

© Riproduzione riservata