S.AMBROGIO– Si è chiuso il primo anno di vita per la neonata realtà di magia valsusina: il “Circolo Magico Boscodellemeraviglie”.

“Questo periodo si è rivelato interessante: è stato un anno di rodaggio per l’associazione” ci dicono i soci fondatori, che ci raccontano le numerose attività proposte durante questi mesi: “oltre ai corsi che abbiamo tenuto per gli aspiranti maghi di ogni età, abbiamo organizzato quattro conferenze con alcuni maghi che hanno incontrato i nostri soci per mostrare loro e spiegare alcune delle loro magie”.

Tanta la presenza anche sul territorio valsusino, con la partecipazione a sagre, fiere ed eventi di ogni genere.

Ma le iniziative che più colpiscono nel calendario dell’associazione, sono quelle di carattere benefico: “abbiamo partecipato a due eventi a dicembre 2018 per portare i nostri auguri di Natale prima ai pazienti dell’ospedale Regina Margherita e poi presso la Casa Circondariale “Lorusso e Cutugno” di Torino, dove abbiamo incontrato alcuni detenuti assieme alle loro famiglie”.

Un bilancio positivo, quello per il Circolo Magico, che continua a proporre attività e iniziative anche per quest’anno: a partire da questo autunno, riprenderanno i corsi di magia e ci sarà una novità: l’apertura libera settimanale della sede del circolo, per permettere ai soci di avere un luogo di confronto a loro disposizione.

Benedetta Gini

© Riproduzione riservata