Natale ad Aosta per il colonnello Luigi Giai. Dallo scorso 19 novembre il colonnello Giai, di origini sangioriesi anche se anagraficamente nato a Bologna, ha assunto l’incarico di Comandante del Comando Militare dell’Esercito in Valle d’Aosta e Capo Ufficio Affari Territoriali e Presidiari di Aosta, sostituendo il colonnello Poli.

Questa è solo l’ultima tappa della prestigiosa carriera dell’ufficiale che per servizio ha davvero girato il mondo.

Luigi Giai ha frequentato l’Accademia Militare di Modena dal 1984 al 1986, dopodiché, assegnato all’Arma del Genio, ha frequentato i corsi presso la Scuola di Applicazione a Torino e, assegnato alle truppe alpine, dopo un corso alla Scuola del Genio di Roma è stato destinato al 2° battaglione guastatori alpini a Bolzano, dove ha effettuato i periodi di comando di plotone e compagnia guastatori e capo sezione OAI fino al 1997.

Successivamente, dopo il corso di Stato Maggiore a Civitavecchia, è stato assegnato alla 1^ Direzione del Genio di Torino e ha partecipato alla prima missione all’estero in Bosnia dal settembre 1997 al maggio ‘98. Trasferito poi a Bologna, torna in Bosnia a cavallo degli anni 1999-2000.

Articolo completo su La Valsusa del 20 dicembre.

Luca Giai

© Riproduzione riservata