Nell’ultimo Consiglio comunale, l’assemblea ha votato all’unanimità la cancellazione della cittadinanza onoraria a Benito Mussolini.

Il sindaco Andrea Archinà ha fatto una serie di considerazioni, mettendo in evidenza l’importanza dell’attribuzione della cittadinanza onoraria ai personaggi che hanno dimostrato affetto e interesse per la Città, come il comandante partigiano e generale degli alpini Giovanni Criscuolo, Guido Quazza, anch’egli comandante partigiano e storico, e la senatrice Liliana Segre, reduce dell’Olocausto.

Servizio su La Valsusa del 19 novembre.

E.M.

© Riproduzione riservata