Vista la notevole affluenza di escursionisti in Valle, con questo decalogo, la stazione di Soccorso Alpino della Valsangone indica alcuni punti fondamentali per ridurre al minimo le probabilità di incidenti in montagna.

Una informazione d’obbligo è che le principali mete degli escursionisti, ossia il rifugio della Balma e il rifugio Fontana Mura

presentano rispettivamente un dislivello di 800m  e 650m che significano 2h30m circa di percorso per camminatori allenati.

Qui di seguito i consigli del Soccorso Alpino:

1)    Preparare la gita, anche se breve, raccogliendo informazioni sulle caratteristiche dell’escursione con l’aiuto di una carta (quota, dislivello, spostamento, difficoltà) e rapportarle alle proprie capacità ed esperienza.

2)    Informarsi sulle condizioni meteo previste.

3) Utilizzare attrezzatura adeguata. Calzature: scarponi o scarponcini da trekking. Abbigliamento: felpa, giacca antivento, berretto/cappellino, pantaloni lunghi consigliati.

4)    Non muoversi da soli.

5)    Lasciare detto dove si va.

6)    Non fare cieco affidamento sul cellulare per eventuali chiamate di emergenza.

7)    Portare una torcia (meglio pila frontale) per eventuale ritardo.

8)    In caso di incidente contattare il 112.

9)    In caso di perdita di orientamento chiamare il 112 prima di rischiare di perdere campo telefonico o peggiorare la situazione infortunandosi.

10) Non abbandonare il sentiero.

Altre info www.sicurinmontagna.it

© Riproduzione riservata