Sabato 18 settembre è stata presentata ufficialmente a un folto pubblico l’opera galleggiante sul Lago Grande dell’artista e architetto Luciano CappellariIl fermarsi del tempo“, alla presenza dell’autore, del sindaco Andrea Archinà e della vicesindaca e assessora alla Cultura Paola Babbini. L’installazione di land art sarà visibile dal Santuario di Madonna dei Laghi fino al 3 ottobre 2021.
L’opera ha ottenuto il patrocinio e il contributo del Comune di Avigliana, il patrocinio della Città metropolitana di Torino, l’autorizzazione dei Parchi Alpi Cozie e del Parco naturale dei Laghi di Avigliana.
I promotori dell’evento sono Ala Torino, Arte in ogni dove, Soms, con la partecipazione di Buscieti, AIAPP Architettura del Paesaggio Piemonte e Valle D’Aosta, Cva Centro Velico Avigliana, Nucleo sommozzatori di protezione civile Cravanzola, Fortiter constanter, Associazione piemontese arte, Circolo fotografico gli sfocati, McDonald’s, Conad superstore Avigliana, Massimo Cerrina consulente It.
Servizio su La Valsusa del 23 settembre.

© Riproduzione riservata