Ormai Cesare Zacchetti, classe 1969, è un habitué della Dakar, una delle competizioni più spettacolari (e pericolose) che vedono moto, auto e camion sfidarsi nelle aree più inospitali del pianeta.

Anche nel 2022 la 44esima edizione della gara, erede della mitica Parigi- Dakar, si è svolta in Arabia Saudita, dal 1° al 14 gennaio, da Gedda a Gedda, splendida città sul Mar Rosso.

In mezzo, oltre 8mila chilometri fra prove speciali e trasferimenti (che fanno parte anch’essi della competizione), poco meno di 800 chilometri al giorno, la distanza che intercorre fra Milano e Napoli.

E pensare che Zacchetti stava per perdersi tutto questo.

Articolo completo su La Valsusa del 20 gennaio.

 

© Riproduzione riservata