Sabato 28 settembre, a Massa, l’autore giavenese Claudio Rolando si è classificato al primo posto nella tredicesima edizione del Premio Letterario Europeo “Massa città fiabesca di mare e di marmo”, nella sezione “Un Racconto in (massimo) 100 Parole”.

Il racconto premiato si intitola “Tonfi nell’acqua” e narra l’esperienza di un ragazzino migrante, costretto ad attraversare il Mediterraneo nella stiva di uno dei tanti barconi della disperazione che solcano il Mare Nostrum.

“Ho partecipato al concorso perché, oltre a narrare il tema specifico, mi interessava la sfida di doverlo fare in un massimo di 100 parole (congiunzioni e articoli compresi) — spiega Rolando — In pratica si è trattato di plasmare la narrativa con l’essenziale stringatezza tipica della poesia, misurando e calibrando le parole per rispettare i parametri del bando. Insomma, un’esperienza che ho valutato altamente formativa proprio per la mia carriera di scrittore, poiché mi ha costretto a scendere nell’essenza dei fatti e ricercarne gli elementi determinanti per la loro narrazione e comprensione”.

Il racconto si può leggere su La Valsusa del 3 ottobre.

Alberto Tessa

© Riproduzione riservata