Sabato 9 ottobre, il taglio della toma da parte del sindaco, Jacopo Suppo e del presidente della Proloco, Paolo Montanaro, ha dato il via alla trentunesima edizione della Fiera della Toma di Condove.

Due giornate intense e piene di attività hanno animato le vie del paese attirando migliaia di visitatori da tutto il Piemonte e non solo. Per le strade di Condove erano circa 160 i banchetti, fra cui  quelli enogastronomici che comprendevano sia aziende agricole condovesi sia aziende provenienti da tutta Italia.

La domenica pomeriggio è stato il momento del tradizionale concorso per le tome migliori. Quest’anno, il palco di Condove ha visto premiati, per la sezione Toma Vaccina: Manuel Giovale, Piera Re e Cristina Cibrario. Per quanto riguarda la sezione Toma Caprina invece i premiati sono stati: I fratelli Rocci, Enzo Versino ed Edolat. La famiglia di Ezio Rocci ha ricevuto la menzione speciale ed il premio per il banco più bello è andato all’azienda agricola di Martoia Claudio.

Per le strade di Condove si respirava un clima festoso e negli occhi dei visitatori si percepiva la grande voglia di tornare a scoprire il territorio insieme. Un’edizione sentita e vissuta a pieno sia dai partecipanti sia dalle amministrazioni e dall’associazionismo locale, la trentunesima edizione della fiera della toma è stata un vero e proprio successo.

Servizi su La Valsusa di giovedì 14 ottobre.

 

Eloisa Giannese

 

 

© Riproduzione riservata