In questo periodo piuttosto complicato per l’ex Impero Celeste, c’è anche un coazzese in Cina.

Si tratta di Dimitri Ostorero, preparatore dei portieri e goalkeeper director del settore giovanile della Qingdao Jonoon, la squadra della città di Qingdao (in cui viene prodotta la famosa birra Tsingtao), ex avamposto tedesco sul Mar Giallo che oggi conta oltre 8 milioni di abitanti.

Un’altra persona che sta subendo le conseguenze di questa epidemia, pur essendo rimasta in Italia, è la torinese di origini giavenesi Lorenza Marini, sinologa e interprete che, per lavoro, accompagna in Italia e in Europa comitive di turisti cinesi e, più raramente, fa da guida ai turisti italiani in Cina, ma che da oltre due mesi, complice il crollo del turismo cinese, non riesce più a lavorare.

A loro abbiamo chiesto commenti e impressioni su questa epidemia che si preannuncia dannosa anche per l’economia globale.

Servizio su La Valsusa del 13 febbraio.

Alberto Tessa

© Riproduzione riservata