Il movimento No Tav reagisce all’arresto di Nicoletta Dosio, l’ex insegnante di Greco e Latino condotta in carcere ieri sera, dopo una condanna definitiva a un anno di reclusione per la quale non aveva chiesto misure alternative.

Già alle 18 di oggi, martedì 31 dicembre, i militanti si riuniranno nei pressi della caserma dei Carabinieri di Susa per quello che essi stessi definiscono un “presidio indisciplinato”.

I manifestanti si sposteranno poi, intorno a mezzanotte, al carcere delle Vallette.

Infine, domani, primo giorno del 2020, a Bussoleno, paese di residenza di Nicoletta Dosio, si svolgerà una fiaccolata che partirà da Piazza Cavour alle ore 18.

© Riproduzione riservata