In tanti, nei giorni scorsi, si sono fermati a fare fotografie o sono saliti a vedere, spinti dalla curiosità, il Mulino Valsusa che ha iniziato a lavorare.

Per ora si tratta solo di test che però rappresentano qualcosa di storico per Bruzolo.

L’antico mulino ad acqua del 1884, rimasto attivo fino ai primi anni ‘80 del secolo scorso e oggetto di un importante progetto di restauro grazie all’intraprendenza di Massimiliano Spigolon, è tornato ad essere operativo e sarà il primo in Valle di Susa a essere recuperato non solo per fini didattici.

La cosa ancor più curiosa è che il grano usato per i primi test è al cento per cento valsusino. Arriva infatti dalla trebbiatura effettuata proprio a Bruzolo. Per farla, è stata utilizzata una speciale trebbiatrice acquistata dal Mulino Valsusa che è arrivata dal Giappone.

© Riproduzione riservata