Bussoleno

Il rock piemontese oggi in piazza del Mulino a Bussoleno

BUSSOLENO Il libro di Luigina Ala, uscito lo scorso anno nelle librerie, racconta un’avventura che parte dalla montagna di San Giorio e si perde nella sconfinata Francia. Un diario di famiglia che diventa un racconto ed un romanzo ricco di emozioni e di passione. Un libro che ha radici ben salde nell’Inverso, là dove la famiglia di Luigina Ala si è formata.

E radici salde all’Inverso, questa volta di Bussoleno, ha anche il gruppo “Fak’it Nabie & The NoNoises”, band rock & blues che ha il quartier generale a Pralombardo.

Tutto nasce quasi per caso nel 2019, quando Stefano Monelli ed il figlio Gabriele decidono di imparare a suonare ed iniziano a deliziare la borgata Pralombardo, attirando l’attenzione di Fabrizio Zanca al basso. Ma con la festa delle bealere del 2021 il gruppo si arricchisce con la chitarra di  Michail Favro. Nasce così il gruppo “The NoNoises” che viene chiamato ad esibirsi ad Alba. Ma Stefano Monelli ha un problema di laringite e serve un cantante. Ecco allora che Michy Favro chiama a raccolta Duccio Re, il Conte della Soppressione del Feudatario di San Giorio che mette subito le mani avanti non sapendo cantare in inglese.

I brani vengono così tradotti in piemontese e si parte con il nome del gruppo che all’originario “The NoNoise” unisce un più piemontese inglesizzato “Fak’it Nabie”. Il concerto di Alba, con tecnico logistico Roberto Cioffre Nicoloso, è un successo e si arriva così all’esibizione di domani sera. Occasione imperdibile per ascoltare il “bealera blues” prima tappa del Tour “Aquasporca dle Bealere Revival”.

Luca Giai

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Visualizza l'informativa privacy. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.